Il risotto alla milanese (conosciuto anche come “il risotto giallo”). The yellow rice.

E’ il piatto caratteristico di Milano. In tutte le case si cucina, in tutti i ristoranti lo troviamo nel menù. E’ il risotto alla milanese conosciuto anche come “il risotto giallo”. Il risotto giallo nasce nel 1574 durante le nozze della figlia di un pittore delle Fiandre che in quel periodo lavorava alle vetrate del Duomo. Il pittore aveva un assistente soprannominato Zafferano perchè aveva l’abitudine di aggiungere un po’ di quella spezia ai suoi colori per renderli più vivaci. Quella volta si aggiunse un po’ di zafferano in cucina. It is the most famous dish in Milan. In every family, in every restaurant of the city you can find it in the menù. It is called risotto alla milanese or “yellow rice” and was born in 1574 during marriage of ppainter’s daughter who was working to the windows of the Duomo. The flemish painter had an assistant called Zafferano (Saffron), he used to add a little bit of that spice to his colors to make them more lively. But that time he added a little saffron in the kitchen.

IMG-0458

Come si cucina. Per prima cosa ci vuole il brodo di carne. How to cook? first of all we need beef broth.

unnamed.jpg

Tagliate mezza cipolla finissima e fatela rosolare in una padella con una noce di burro. Versate 320 gr. di riso (per 4 persone) e fate sfumare con un bicchiere di vino bianco. Cut half onion and let it brown in a pot with butter. Add 320 gr. of rice (for 4 persons) and let it fade with white wine.

Versare il brodo di carne per cuocere il riso e continuare a versare finchè necessario.Verso la fine della cottura sciogliere una bustina di zafferano in un mestolo di brodo e unirlo al riso. Add  beef broth for cooking rice and continue to add if it is necessary. At the end of cooking melt a bag of saffron in a ladle of broth and add it to rice.

Quando il riso è al dente mantecarlo con burro e parmigiano. When the rice is ready whisk with butter and parmesan.

IMG-0461

Le vacanze di Natale. Xmas holidays.

Le vacanze di Natale hanno sempre avuto un grande fascino su di me. Quando ero bambino perchè non si andava a scuola, poi studente universitario perchè avevo più tempo per stare con gli amici, per trovarmi a cena e fare tardi giocando a carte o coi giochi di società. Xmas holidays have always had a great charme about me. Why? When I was a child holidays meant no school for 15 days. Later, student at university, holidays meant time with friends, long dinner with family and time for playing cards.

Poi padre di famiglia ho goduto delle vacanze per stare coi figli al mare sulla spiaggia. Later, when I became father, I loved to spend time on the beach with my children.

Quest’anno ho fatto qualche gita, ho cucinato molto, ho mangiato con amici e famiglia, ho camminato per Milano e ho rivisto alcuni luoghi meravigliosi. Insomma, ho vissuto la mia città baciata dal sole. During last Xmas holiday I organized short trip, I cooked a lot, I ate (a lot) with family and friends, I walked around Milan, I visited again some wonderful places. I lived in my city kissed by the sun.

PHOTO-2019-01-10-23-28-10.jpg

I mercatini di Natale attorno al Duomo. Xmas market around Duomo.

photo-2019-01-10-23-24-48

La fila per mangiare i famosi panzerotti di Luini. All lined up to eat famous panzerotti.

PHOTO-2019-01-10-23-27-01.jpg

I negozi pieni di dolciumi. Shops with sweety

photo-2019-01-10-23-29-18

La Chiesa di San Maurizio

Un po’ di relax a casa. Relax at home with a puzzle

E l’inizio dei saldi nei negozi  The sales started in shops.

La sera scende su Milano illuminata. Light on Milan in late afternoon.

 

Quattro passi per Vigevano. Walking around Vigevano.

Vigevano è una cittadina che dista solo mezzora di treno da Milano. Ci ero stato quando ero studente all’università. Così, durante le vacanze di Natale, approfittando di una giornata piena di sole, ci sono tornato. Vigevano is far from Milan just 30 minutes by train. I was there when I was student at university. So, during last Xmas Holiday, helped by a sunny day, I came back.

img-0327

La cittadina è piccola ma ci sono cose indimenticabili da vedere. Prima di tutto la piazza, un gioiello, un vero salotto, una tra le piazze più belle d’Italia. Si tratta di Piazza Ducale, costruita nel tardo 400 dove tutto è perfetto, elegante e in armonia. Lunga 134 metri e larga 48, vede anche la facciata della Cattedrale, il Duomo dedicato a Sant’Ambrogio, completamento perfetto del luogo. Vigevano is a small city but there are unforgettable things to see. First of all the square, a jewel, a living room, one of the best place in Italy: Ducale Square, built at the end of 1400, a place where everything is perfect, elegant and with armony. 134 meters long and 48 large, there is the facade of the Catedral, the Duomo dedicated to Sant’Ambrogio, perfect completion of the place.

img-0353

img-0355

img-0354

La bellissima torre del Bramante sovrasta la Piazza. Si può salire fino in alto e vedere il panorama. The beautiful Bramante’s tower overlooks the square. You can go till up and see panorama.

Usciti dalla Piazza si può visitare ancora il Palazzo Ducale.  Lo spazio è molto grande, circa 70 mila metri quadrati disposti su 5 piani. Out of the square you can visit Palazzo Ducale, very big space, around 70.000 square meters arranged on 5 floors.

Per pranzo sono stato in un ristorantino del centro. Vigevano è la patria del riso. E allora ho mangiato la specialità del posto: risotto con il radicchio mantecato con il taleggio. Un vero paradiso per il palato. I was in a small restaurant of the centre for lunch. Vigevano is homeland of rice and I ate the dish of the city: risotto con radicchio (red salade) creamed with cheese taleggio.

Per finire, l’immancabile passeggiata verso il Mulino di Mora Bassa meglio conosciuto come il Mulino di Leonardo. In aperta campagna una ricostruzione di chiuse, torrenti e mulini oltre al piccolo museo con le invenzioni più interessanti ed importanti del genio nel suo periodo trascorso a Vigevano. At the end the unmissable walk to Mulino di Mora Bassa better known as Leonardo’s Mulino.In the open countryside, reconstruction of locks, mills and streams. And the small museum with the most interesting and important inventions of the “genius” Leonardo.

img-0342

Tornando verso il centro il ricordo di una grande attrice italiana nel mondo. Coming back to the center of the city the memory to one of the most famous italian actress.

img-0349

Quattro passi (o forse più) per Firenze. Walking (a lot) around Florence.

Visitare Firenze è come entrare in un museo a cielo aperto. E’ una città di una bellezza incredibile. Architettura, storia, arte, cibo, la fortunata vicinanza con la campagna fanno di Firenze una città ideale. C’è così tanto da vedere e da fare che forse 4 passi non bastano. Visiting Florence is like to enter in an open-air museum. It is a city with an unbelieveble beauty. Architecture, history, art, food and the lucky proximity to the countryside make Florence an ideal city. There is always so much to visit and so much to do…..maybe 4 steps are not enough.

A Firenze alloggio sempre all’Hotel Cellai, non lontano dalla Stazione di Santa Maria Novella e non lontano dal centro. La squisita gentilezza del personale, le camere ognuna diversa dall’altra e curate nei particolari, l’elegante sala colazioni fanno di questo hotel il mio alloggio preferito. Accanto all’hotel c’è un negozio gestito da due amici. Preparano i panini più buono del mondo. Non bisogna chiedere, li preparano loro accompagnati con un bicchiere di Chianti. My favourite place in Florence is Hotel Cellai, not far from Santa Maria Novella Station and not far from the centre of the city. The exquisite kindness of the staff, the rooms each one different from the other and the elegant breakfast room make this hotel my favourite place. Next to the hotel you can find a shop: a bit delicatessen a bit wine shop, a bit pub. Inside you can eat the tastiest padded sandwiches. Two friends prepare for you…..with a glass of red Chianti.

PHOTO-2018-12-15-11-30-02

 

Suggerisco due ristoranti a me molto cari. La Trattoria Antico Fattore (dove mangiare i pici al ragù bianco) e l’Acqua al 2 (la cucina alla sera chiude tardi). I suggest you two restaurants, I love them. Trattoria Antico Fattore (order pici with white ragù, please) and Acqua al 2 (kitchen close very late).

Da non perdere…….  Don’t loose…….

Cattedrale di Santa Maria del Fiore, meglio conosciuta come il Duomo di Firenze. principale chiesa fiorentina, simbolo della città. Nel 400 era la più grande chiesa al mondo. Salite sul tetto e dalla cupola vedrete un panorama indimenticabile. Cathedral of Santa Maria del Fiore known like the Duomo, principal churce in Florence. During 1400 it was the biggest church in the world. Climb on the roof and see a breathtaking panorama.

PHOTO-2018-12-15-11-31-35

 

Palazzo Pitti costruito nel 1500 , simbolo del potere dei Medici sulla Toscana. Attualmente è sede di 4 musei. Palazzo Pitti, built in 1500, symbol of power of Medici family in Tuscany. Now the are 4 museums inside.

PHOTO-2018-12-15-11-31-51

Palazzo della Signoria, sede del potere civile, cuore e anima della vita sociale di Firenze. Palazzo della Signoria, seat of civil power, hearth and soul of social life of Florence.

Uffizi. Tutto quello che concerne l’arte italiana è qui. Giotto, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Caravaggio, etc… Gli Uffizi è il museo più visitato al mondo. Uffizi: Everything related to art in Italy is here. Giotto, Leonardo da Vinci, Michelangelo, Caravaggio, etc…

Ponte Vecchio. Costruito nel 1345, ha resistito ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e all’alluvione del 1966. Molto suggestivo di giorno, indimenticabile di sera passeggiare sul ponte tra le botteghe di orafi. Ponte Vecchio, built in 1345, it resisted the bombings during the Second World War and floods of 1966. Very suggestive during the day, it is unforgettable to walk on the bridge during the evening or the night among the goldsmiths’ colorful shops.

PHOTO-2018-12-15-11-31-02

Santa Croce, grande chiesa francescana, esempio di gotico in Italia e simbolo prestigioso. Luogo di sepoltura di grandi e illustri personaggi italiani come Michelangelo, Galileo, Macchiavelli, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo. Santa Croce, big franciscan church, example of italian gothic. Great and illustrious italian personalities like Michelangelo, Galileo, Macchiavelli, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo are buried here.

PHOTO-2018-12-15-11-32-50

 

 

 

 

In giro per Milano il 7 dicembre, Sant’Ambrogio, la Prima della Scala e il Natale che si avvicina. Walking around Milan on 7 december, Saint Ambrogio, The Opening Season of Teatro alla Scala and Christmas approaching.

“Milano sempre pronta al Natale che quando passa piange e ci rimane male” così recita una canzone di Lucio Dalla. A Milano il Natale arriva piano piano, tante giornate importanti lo precedono: il 7 dicembre Sant’Ambrogio, Patrono di Milano, è il giorno dell’apertura della stagione del Teatro alla Scala. Si accende l’albero di Natale in Piazza del Duomo, i mercatini della piazza brulicano di persone. E tutto intorno alla basilica di Sant’Ambrogio si rinnova – come ogni anno – la tradizione del  mercato degli “o bej o bej”.

“Milan always ready to Christmas and when it passes Milan cries and is disappointed”, words of a famous song of italian songwriter Lucio Dalla. Christmas in Milan arrives step by step, a lot of events precede it, a lot of important days for the city. On 7 december Sant’Ambrogio, Milan celebrates the Saint Patron; there is the Opening Season of Teatro alla Scala too. And at the same time the lights and decorations of Christmas tree in front of Duomo begins to work. The markets around the square and the market called “O bej O bej” near Basilica of Sant’Ambrogio are full of people.

E allora cosa c’è di meglio di una passeggiata? Una giornata da trascorrere perdendosi in quei luoghi, quelle piazze e quelle strade che frequentiamo sempre e che in questi giorni hanno una luce diversa, forse nuova: la luce del Natale che arriva. What’s better of a walk? A day to spend getting lost in those places, those squares, those streets that we always attend but during these days they have a different light, maybe new: the light of Cristmas is coming.

Il Duomo, la nostra cattedrale. E la voglia di salire fino in cima, sul tetto per essere più vicini alla “Madunina”. Duomo, our cathedral, and the desire to climb to the top, the roof for beeing next to Virgin Maria.

Scende la sera e le luci si accendono. Si accende anche l’albero di Natale di fronte al Duomo. Intanto il Teatro alla Scala inaugura la sua stagione d’opera. Il direttore sta dirigendo l’orchestra e la musica sale in cielo e si mescola con l’aria fredda pre natalizia, il profumo delle caldarroste e dei dolci dei festosi mercatini del centro. Evening falls and the lights come on. Lights and decorations on the Christmas tree in front of Duomo are working. In the same moment there is the Opening Season of Teatro alla Scala. Orchestra is playing, the music rises in the sky and mixes with the cold air, the scent of roast chestnuts and sweets of the festive markets of the center.

E noi andiamo a cena per festeggiare questo giorno. L’immancabile risotto della tradizione ci aspetta. We go to celebrate our day, a traditional risotto is waitng for us.

 

Buona giornata a tutti. Have a nice day.

 

 

Finocchi in salsa di capperi. Fennels in capers sauce.

Per 6 persone: 6 finocchi, 3 cucchiai di capperi (sotto sale), un limone (usiamo la scorza e il succo), un mazzetto di prezzemolo, olio, sale, pepe. Recipe for 6 persons: 6 fennels, 3 spoons of capers (with salt), one lemon (in this case we use the lemon rind and juice), parsley, oil, salt, pepper.

Prepariamo la salsa. Passiamo i capperi sotto l’acqua per togliere il sale in eccesso e li tagliamo finemente insieme al prezzemolo. Uniamo la scorza grattugiata e il succo del limone, l’olio, il sale e un po’ di pepe. We prepare the sauce. Put capers under fresh water (for removing the salt) and cut them with parseley.

Prendiamo i finocchi e togliamo le foglie esterne che sono le più dure. Laviamo la parte centrale e tagliamo i finocchi a fette. Take the fennels and remove the outer leavesthat are the hardest. Wash the central part and cut the sliced fennels.

Precedentemente abbiamo scaldato una bistecchiera. Appoggiamo i finocchi, basteranno 2 minuti di cottura per lato. Previously we heated a grill pan. We support the fennels. Two minutes of cooking will be enough on each side.

IMG-0144

Versate la salsa di capperi e servite. Put the capers sauce on the fennels and serve at the table.

Buon appetito. Enjoy.

La tradizione dell’albero di Natale. The tradition of Christmas tree.

Per noi italiani il Natale è la festa più importante dell’anno. La tradizione cattolica ci ricorda che il 25 dicembre nasce Gesù Bambino. Christmas is the most important holiday in Italy, catholic tradition remembers us Jesus was born.

Ormai da parecchi giorni per le strade e nei negozi si respira la voglia di Natale. Nelle case si prepara l’arrivo del Natale, le famiglie si ritrovano, ognuno torna a casa, si rivedono i parenti e gli amici. L’albero mette allegria e aggiunge un tocco di magia ad un’atmosfera già gioiosa. Le palline colorate, le luci, le decorazioni e la punta dell’albero a forma di Cometa per ricordare la Stella che guidò i Re Magi da Gesù. In Milan in the streets and in the shops you feel like Christmas. In every flats families prepare the arrival of Christmas, everyone come back for meeting friends and parents. The tree puts joy and adds a touch of magic to an already joyful harmony. The colored balls, the lights, the decorations and the tip of the comet-shaped tree, the star that guides the Magi to little Jesus.

0

Ma quando si fa l’albero di Natale? Cosa dice la tradizione? Quando la famiglia si riunisce e l’albero prende forma con luci e decorazioni? When is the Christmas tree? What does the tradition say? When the family gets together and the tree takes shape with lights and decorations?

Non c’è una data precisa, ma la tradizione dice di fare l’albero l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione. A Milano l’albero si prepara il 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio (Patrono della città) e giorno in cui si apre la stagione del Teatro alla Scala. L’albero davanti al Duomo si accende il 7 dicembre alle ore 19:00 (7pm). There is no precise date but tradition says to make the tree on december 8th. In Milan we prepare the Christmas tree on 7 december, day in which we celebrate Saint Ambrogio (Patron of the city) and day in which there is the Opening Season of Teatro alla Scala. The lights of the tree in front of the Duomo comes on at 7pm.

0.jpg

E voi cari amici lo fate l’albero di Natale? Dai, raccontatemi la tradizione della vostra famiglia. Avete voglia di mandarmi una foto dell’albero e delle decorazioni natalizie della vostra casa? What about you dear friends? Tell me about tradition in your family? Do you like Chistmas tree? Send me a pic of your tree with decorations.

Il Natale sta per arrivare. Stringiamoci in un caldo abbraccio. Christmas is coming, let’s hold each other in a warm hug.